RASSEGNA/3 – BRUNO GIOVETTI

60 anni portati benissimo, Bruno Giovetti è, dice di se stesso, un  “poeta-operaio”.

“… con radici contadine, perito elettronico, scrive di poesia in lingua piemontese e italiana. Sua è la raccolta di poesie “Radici in agrodolce” (2004). Scrive e interpreta “L’Oreste rinato” (2011), organizza il premio letterario “Sentieri di Versi” (2010). A volte saggio, a volte giullare, ama cimentarsi nel verso libero o rimato. Canta la vita in tutte le sue sfaccettature, vizi e virtù e, molto spesso,… se stesso.”

 

SOCCHIUDI GLI OCCHI

 

Con calma, dopo la tempesta,

lentamente socchiudi gli occhi,

con un sospiro  svuoti la testa

e del cuore ascolti i rintocchi.

Le braccia allungate sui fianchi,

dai pugni fioriscon le dita,

i muscoli che prima eran stanchi

si stendon a riprender la vita.

 

I piedi come ali dischiuse

si slegan dal corpo, leggeri,

nel petto sensazioni diffuse

colorano d’azzurro i pensieri.

 

Il respiro ora è calmo e profondo,

il cuore è un battito lento…

Son lontane le ansie del mondo…

e quel dardo che brucia… s’è spento.

BRUNO GIOVETTI

381986_442408779139902_1603704041_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...