PAS À DEUX – Valeria Bianchi Mian e Rosanna Frattaruolo

Una poesia in danza. Versi nati da una conversazione sul fallimento come occasione, breccia, transito.

IMG_3566.JPG

l./Rosanna 

Quella volta che ho sbagliato candeggio.

La camicia a righe Armani

la mia gonna in seta blu

infiltrati speciali alla fiera del bianco.

E gira e rigira l’oblò

nella danza del pulito e dell’oblio

l’intimo attorcigliarsi di maniche

e colletti che han perso la testa.

Magia magia di cloro

mangiata la macchia di Nutella dal

tovagliolo

divorate anche le righe di Armani

e la gonna in seta blu.

Drin drin drin

l’occasione è quella giusta per un drink

e per cambiare colore alla vita.

Si va in centro a fare shopping.

 

II./Valeria 

Si vede che non era cosa.

Scendo subito dal pero e dal però

la mia digressione nella direzione

lo smarrimento

sulla mappa diventa arazzo

appena un po’ più complesso.

C’è ancora tempo

per estrarre nuove gemme dalla melma

per incidere in oro e sulla perla

il nome della figlia

delle figlie di Eva.

Si vede che non era cosa

buona e giusta

la mia condizione giustapposta

fatta per oppormi al desiderio

conclamato.

Si vede che non era il caso

se riparte il nastro

se la musica che suona il sognatore

questa volta mi conduce

al capitolo migliore.

 

III./Rosanna 

Quella volta che sono caduta in basso.

Ho grattato il fondo con le unghie

ho sentito la rabbia di Caino

e la solitudine degli ultimi.

Il cielo mi pareva troppo lontano

le stelle si spegnevano senza desideri.

Nascere o morire?

Ho partorito al buio e sola

la mia idea di donna

e il riscatto di Caino.

Il travaglio doloroso e il nero

poi la bellezza negli occhi

di chi riscopre la luce.

 

IV./Valeria

Fallire non è morire.

L’erranza del fallo, l’errore

che apre una falla

femminilizza ogni cosa e mi offre

il fertilizzante.

L’arbitro alza la mano

con il cartellino rosso, l’uscita

di scena.

Eppure, nel mio ennesimo

sbagliare la mira

si è aperta una porta.

La strada m’ispira.

 

Due note:

Valeria Bianchi Mian – “Favolesvelte”, Golem Edizioni, 2015 – è admin di questo blog

Rosanna Frattaruolo – “Fragile”, Edizioni Luna Nera, 2017

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...